Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

Azienda vinicola Umani Ronchi:grandi uve per grandi vini

Scritto da Eva di Pretoro • Sabato, 20 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco fermo

Di proprietà della famiglia Bianchi-Bernetti da quasi cinquantanta anni, la UMANI RONCHI fu fondata come Azienda Agricola nel 1957 da Gino Umani Ronchi a Cupramontana, nel cuore della zona di produzione del Verdicchio Classico, nelle Marche.

L'Azienda Vinicola Umani Ronchi, si è distinta come grande interprete dei due vini più rappresentativi della regione Marche, Verdicchio e Rosso Conero.

La proprietà vitata dell'Azienda comprende una superficie totale di 210 ettari distribuiti su 12 distinti appezzamenti con caratteristiche uniche, nel rispetto e nella valorizzazione del terroir e di vitigni autoctoni di Marche e Abruzzo.

Non manca la ricerca su alcuni tra i più rappresentativi vitigni internazionali come Chardonnay, Sauvignon Blanc, Cabernet Sauvignon e Merlot, per la creazione di vini innovativi da mettere a confronto con le più eccellenti produzioni mondiali.

Impressiona la qualità media dei vini, ma dietro al successo di questa cantina c’è un progetto serio che combina ricerca e impegno, idee chiare e un obiettivo che non ammette compromessi: produrre grandi uve per produrre grandi vini e gli investimenti, in primis dedicati alle vigne, sono lì a dimostrarlo.


>>Continua a leggere "Azienda vinicola Umani Ronchi:grandi uve per grandi vini"

16150 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

SuperWhites: grandi vini bianchi del Friuli a Roma

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 15 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco

Sabato 20 e domenica 21 febbraio, per la decima volta tornano a Roma i «SuperWhites», grandi vini bianchi del Friuli Venezia Giulia, in un appuntamento organizzato da Slow Food Lazio, Slow Food Roma e Slow Food Friuli Venezia Giulia, grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia.


L’evento offre un’occasione unica per confrontare le caratteristiche dei vini bianchi, che costituiscono il 55% della produzione enologica regionale: dalle varietà autoctone - ribolla gialla, malvasia, verduzzo friulano, ramandolo, picolit - ai vitigni internazionali, come pinot grigio, pinot bianco, chardonnay e sauvignon.

SuperWhites, nasce dalla collaborazione tra produttori friulani di qualità e Slow Food Friuli, ed ha l’obiettivo di promuovere nel mondo l’immagine dei vini locali, testimoni di un territorio particolarmente vocato alla produzione enologica di altissimo livello, cui si affiancano specialità alimentari di pari valore.


>>Continua a leggere "SuperWhites: grandi vini bianchi del Friuli a Roma"

6582 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

LAMBERTI "DIECI" : VINO LEGGERO NATURALMENTE

Scritto da Eva di Pretoro • Sabato, 6 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco

Si chiama “Dieci”, il nuovo brand di Lamberti, cantina veronese del Gruppo Italiano Vini,  ha lanciato due nuove tipologie di vino, Chardonnay e Rosè, che, grazie alla particolare esposizione dei vigneti, alla vendemmia anticipata, al processo di vinificazione, l’utilizzo di lieviti particolari durante la vinificazione, permettono di ottenere questo vino “naturalmente leggero” sia nel contenuto alcolico (solo 10 gradi), che nella quantità di calorie (meno di 65 calorie per bicchiere).

in più Lamberti propone la linea "Prima Luna" Early Harvest, anche qui la vendemmia è anticipata rispetto alla naturale epoca di maturazione delle uve che compongono questo nuovo vino. L’uva non eccessivamente matura è più acida e ha minor contenuto zuccherino che quindi si trasforma in minor contenuto alcolico naturalmente.


>>Continua a leggere "LAMBERTI "DIECI" : VINO LEGGERO NATURALMENTE"

10844 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Riconosciuta la "Doc" al vino di Todi

Scritto da Eva di Pretoro • Giovedì, 28 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco
E' arrivato il riconoscimento definitivo alla Denominazione di Origine Controllata "Todi" da parte del Comitato Vini del Ministero delle Politiche Agricole.

Un grande successo dei produttori di uva e delle cantine del territorio, rappresentati dai produttori Associati Vino Grechetto di Todi "Progres".

Grande la soddisfazione dell’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco Ruggiano e dell'assessore Ciani delegato al monitoraggio e al coordinamento dell’iniziativa.

L'assessore Ciani ha dichiarato: "Il risultato ottenuto è un prezioso riconoscimento di attenzione e di stima, ma è un grande punto di partenza che ci auguriamo dia nuova linfa alle produzioni agricole, ai nostri vini ed a tutto il turismo enogastronomico.

L'amministrazione comunale ringrazia il Ministero delle Politiche Agricole per avere avuto grande considerazione e grande rispetto per un territorio come il nostro, piccolo per dimensioni, ma grande per tradizioni e risorse".


>>Continua a leggere "Riconosciuta la "Doc" al vino di Todi"

3924 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il PIAVE TOCAI ITALICO

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 25 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco
Il Piave Tocai Italico è un vino DOC "Denominazione di Origine Controllata la cui produzione è consentita nelle province di Treviso e Venezia.
Si tratta dela zona orientale del Veneto (Tocai di Lison e Vini del Piave) e quella del centro Veneto (Colli Berici e Colli Euganei).
In particolare il Tocai Italico viene prodotto in provincia di Padova, Treviso, Venezia, Vicenza e Verona.

Nasce dal vitigno Tocai Italico.

A seconda delle varie zone di produzione puo' avere le seguenti varianti costitutive
Tocai di Lison e Vini del Piave: 95% di uve Tocai Italiche e 5% di uve di altri vitigni tradizionali di frutto bianco;
Tocai Italico dei Colli Euganei: almeno il 90% di uve di vitigni di frutto bianco, purche'"raccomandato";
Tocai Italico dei Colli Berici: puo' essere costituito anche da uve del vitigno Garganega, presenti nel vitigno sino ad un massimo del 10% del totale delle viti esistenti.


>>Continua a leggere "Il PIAVE TOCAI ITALICO"

6532 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

UNA GRANDE REALTA' ABRUZZESE: CANTINA TOLLO

Scritto da Eva di Pretoro • Venerdì, 22 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco fermo
In Abruzzo, un grande territorio vocato alla viticultura, nella provincia teatina tra l'Adriatico e la Majella , si trova Tollo, un piccolo paesino con una grande realtà: Cantina Tollo.

Nasce nel 1960 dall'iniziativa di un piccolo gruppo di persone, unite dalla volontà di valorizzare una tradizione antica e dall'entusiasmo di dare vita ad una nuova esperienza .

19 soci nel 1960, quasi 1200 a tutt'oggi: una lucida sintesi che testimonia il legame di Cantina Tollo con il territorio e gli uomini che curano i vigneti con indicibile passione.

Cantina Tollo vende oltre 12 milioni di litri di vino in bottiglia, coltiva 3.500 ettari di terra.

Cantina Tollo esporta oltre che in tutte le regioni italiane, in tutti i Paesi dell'Unione Europea, in Svezia, il Danimarca, in Germania, nel Regno Unito e anche oltreoceano, in Giappone, negli Stati Uniti, in Canada.
Infatti attualmente l'esportazione rappresenta il 40% del volume di vendita del vino imbottigliato e il 44% del fatturato.
Lo sviluppo della Cantina è stato il frutto di un impegno costante, fatto di scelte delicate e di investimenti importanti, per la crescita dell'azienda e il miglioramento della qualità.



>>Continua a leggere "UNA GRANDE REALTA' ABRUZZESE: CANTINA TOLLO"

7112 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

LES CRETES: UNA PIACEVOLE SCOPERTA!

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 4 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco fermo

L’azienda vitivinicola Les Crêtes nasce nel 1989 in Aymavilles (Valle d’Aosta), per opera di Costantino Charrère ed è oggi gestita dalla sua famiglia che si occupa, da cinque generazioni di produzioni agroalimentari.
La zona di coltivazione dei vigneti si estende per 25 ettari lungo l’asse orografico della Dora Baltea, nei comuni di Saint Pierre, Aymavilles, Gressan, Sarre, Aosta e Saint Christophe.
La produzione annua complessiva è di circa 230.000 bottiglie. Il comparto di vigneti più ampio si sviluppa nella zona “Les Crêtes” di Aymavilles.
Le varietà coltivate sono sia autoctone (Petit Rouge,
Fumin, Petite Arvine, Gros Rouge, Cornalin, Mayolet, Prëmetta) che internazionali (Pinot Noir, Chardonnay, Syrah)
.
La gestione agronomica dei vigneti, basata sul rispetto dell’ambiente, è con la valorizzazione del “terroir”, filosofia aziendale che vede unite tradizionali tecniche di coltivazione e passione per innovazione e ricerca tecnologica. I trattamenti fitosanitari, in linea con i programmi europei di settore, prevedono un limitato uso di fitofarmaci.


>>Continua a leggere "LES CRETES: UNA PIACEVOLE SCOPERTA!"

8678 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ben Ryè di Donnafugata tra i grandi vini dolci del mondo

Scritto da 100vino • Mercoledì, 16 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco

Selezionato come unico vino dolce italiano, il Ben Ryè di Donnafugata ha rappresentato l’Italia alla degustazione "Grands Vins Liquoreux du Monde" organizzata dalla DUAD (Diplome Universitaire d’Aptitude à la Degustation) di Bordeaux.

La degustazione, ha avuto luogo il 14 Dicembre presso il prestigioso Institut des Sciences de la Vigne et des Vins (ISVV), ed è stata guidata dall’enologa di Château d’Yquem, Sandrine Garbay.

Molti sono stati i vini proposti, ognuno a rappresentare il proprio paese: dall’Australia (Mount Horrocks Cordon Cut Riesling 2008) al Canada (Inniskillin Icewine), dalla Spagna (Pedro Ximenez d'Alvear) all’Ungheria con il Tokay, passando per altre nazioni produttrici europee, sono stati degustati alcuni tra i migliori vini di questa tipologia. L’Italia è stata presente con l’annata 2006 del Ben Ryé.

Ricordiamo che il Donnafugata ha celebrato la 20a vendemmia a Pantelleria dedicando al Ben Ryé una nuova etichetta d'autore.


>>Continua a leggere "Ben Ryè di Donnafugata tra i grandi vini dolci del mondo"

6631 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!